Festa 20 anni della SPEB - speb new

Vai ai contenuti

Menu principale:

Festa 20 anni della SPEB

 
 

I FESTEGGIAMENTI SABATO 17 AGOSTO

 
 
 

Grande successo ha suscitato la mostra sulla Pallapugno allestita nelle aule della scuola elementare di San Rocco Bernezzo in occasione dell'agosto sanrocchese e dei festeggiamenti dei 20 anni di attività della S.P.E.B. (Società Pallone Elastico Bernezzese).
Il sodalizio bernezzese nasce il 7 gennaio 1993 e da allora ha svolto ininterrottamente la sua attività di promozione della pallapugno unitamente al nome del Comune di Bernezzo, vincendo 11 Campionati Italiani e una Coppa Italia.
All'interno della mostra è stata raccolta la storia di questi 20 anni, con foto, divise, articoli di giornale in cui si elogiavano le squadre per i risultati ottenuti, le relazioni tecniche del DT Franco Calandri, ecc. che hanno richiamato agli attenti visitatori piacevoli ricordi.
Molto interesse ha suscitato la parte dedicata agli sport sferistici in generale ed in particolare i bracciali esposti e offerti gentilmente dal gionalista Luca Giaccone. Il bracciale toscano, quello rinascimentale (antenato della racchetta da tennis), i palloni di cuoio e le stampe antiche  sono state oggetto di curiosità e di ammirazione da parte del numeroso pubblico intervenuto.
il clouy dei festiggiamenti dei 20 anni della S.P.E.B. si è avuta sabato 17 agosto, con le dimostrazioni del gioco del pallone per le vie di san Rocco.
Alle 14,30 le squadre della categoria Promozionali e Pulcini, davanti al Sindaco di Bernezzo Elio Chesta, all'Assessore allo sport Ivo Serra e al Parroco Don Domenico Basano, oltre ad un numeroso pubblico, hanno dato via ad una piacevole partita, nonostante le difficoltà del campo stretto e del terreno tutt'altro che pianeggiante.
A seguire le sqradre di San Rocco e Caraglio della "Pantalera" hanno dato vita ad una partita che ricorda l'antico gioco nelle piazze e sulle aie delle cascine, nella quale non sono mancate le piccole discussioni per fallo che c'era o non c'era, a causa dei rimbalzi del pallone sui tetti, contro i muri, sui marciapiedi, denotando lo spirito agonistico che sempre aleggia in queste partite, ma alla fine la lealtà e la correttezza dei giocatori hanno prevalso.
Per finire, la partita con i giuocatori che in questi anni hanno militato nella S.P.E.B., accanto ai giocatori ancora in attività (Daniele Panuello, Luca Orbello, Cristian Martino, Enrico Unnia, Luca Damiano) si sono rivisti con immenso piacere i vari Livio Tonello (battitore in serie A a San Rocco nel 1995), Alessandro Simondi, Gabriele Ghibaudo, Dario Einaudi, Alberto Mellino e Franco Calandri. Durante la partita si è assistito anumerosi scambi al volo spettacolari, accompagnati da scroscianti applausidel pubblico dove i "vecchi" non hanno per nulla sfigurato contro i più giovani, dando vita ad un incontro divertente. Alla fine la partita è terminata 7 a 7, senza vncitori nè vinti, a suggello dello spirito dell'iniziativa.
Questa giornata è stata molto apprezzata dal pubblico e da più parti è stato chiesto di ripeterlo nei prossimi anni. Questo dimostra che la pallapugno è ancora viva e portarla nelle strade e nelle piazze permette a molte persone di apprezzare questo sport che fa parte delle nostre tradizioni e della cultura contadina dalla quale molti di noi derivano.
La giornata, come nelle migliori tradizioni della Pallapugno, è terminata attorno al tavolo per la degustazione della polenta preparata dalla Pro Loco di San Rocco ed infine con il taglio della torta a ricordo dei 20 anni della S.P.E.B..
Tutti i dirigenti della piccola società bernezzese si sono ritenuti molto soddisfatti del successo delle iniziative, andate ben al di là delle aspettative, successo che da nuova spinta ed entusiasmo per la continuazione delle varie attività pallonistiche e ringraziano tutti coloro che con sponsorizzazioni e diretta collaborazione hanno permesso alla S.P.E.B. di proseguire nella sua attività sportiva.

 
 
 
 
 
 
 

E per finire la torta dei 20 anni con la presenza del primo Presidente Luciano Damiano, l'attuale Presidente Mario Musso, il Sindaco Elio Chesta ed il Parroco Don Domenico Basano.

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu